sponsor

22 gennaio 2010

Microsoft rilascia patch straordinaria KB978207


È stata rilasciata da Microsoft la patch straordinaria, KB978207, risolutiva per la vulnerabilità che in questi ultimi giorni è stata usata per sferrare gli attacchi, provenienti dalla Cina, a Google e altre aziende.

A seguito dell'annuncio fatto da Google, si veniva a conoscenza di un attacco informatico rivolto proprio alla grande G, che portava alla luce la vulnerabilità del browser Internet Explorer, il bug ha permesso di veicolare gli attacchi provenienti dalla Cina, ed ha inoltre scaturito un putiferio, dove veniva persino paventata una rinuncia da parte della grande G, al mercato cinese, anche a causa della censura vigente in Cina.

Al momento prosegue la trattativa tra il governo cinese e il colosso Google, mentre Microsoft si è affrettata a provvedere a sanare la vulnerabilità in oggetto.

L'aggiornamento viene considerato critico e le versioni coinvolte sono: Internet Explorer 5.01, Internet Explorer 6, Internet Explorer 6 Service Pack 1, Internet Explorer 7 e Internet Explorer 8.

Questo aggiornamento sana in totale otto vulnerabilità ed è possibile visionarne il dettaglio sul bollettino MS10-002 Microsoft.

Gli aggiornamenti sono automatici se avete abilitato il computer a riceverli direttamente, se invece avete disabilitato l'opzione potete andare sul sito Windows Update e scaricare l'aggiornamento in questione.

Se volete restare aggiornati al mio blog, abbonatevi a questo feed.

Leggi le altre notizie di Infotecnonews.

3 commenti:

ilmax ha detto...

Sì sì, davvero risolutiva: in Windows 2000 professional compromette il funzionamento del client Oracle 8i...

dany ha detto...

Ciao ilmax,

risolutiva per il problema in oggetto. Purtroppo può capitare che alcuni computer a volte abbiano dei problemi con gli aggiornamenti. Questo può capitare con gli aggiornamenti Microsoft, ma anche altri software, addirittura con l'aggiornamento antivirus.

La causa può essere lo stesso aggiornamento o a volte qualche incompatibilità causata da altri programmi installati sul computer.

Se la causa è l'aggiornamento, di norma la stessa casa trova una risoluzione, se invece il problema è individuale si deve cercare la causa sul proprio computer.

Prova a tornare al punto di ripristino precedente all'aggiornamento, dopodiché dovresti indagare sulla causa del problema.

dany ha detto...

Approfitto anche per ricordarti che anche Oracle ha rilasciato una corposa patch proprio in questi giorni.

Maggiori informazioni sull'aggiornament osi possono trovare alla pagina: Oracle Critical Patch Update consultivo - Gennaio 2010

sponsor

Hai P IVA? Chiamate e internet illimitati con wi-fi gratuito. Clicca qui