sponsor

24 ottobre 2008

Le stramberie del web tra follia e Legge

È di qualche giorno fa la notizia che un individuo (non tanto sano di mente), leggendo su Facebook che la ex moglie, si dichiarava single, ha pensato bene di farla passare a "miglior vita". Tutto ciò accadeva a Londra.

Leggo invece oggi che una moglie, per vendetta, ha distrutto l'avatar del marito in un gioco on-line, Maple Story. La motivazione è che il marito ha divorziato, virtualmente, da lei. La donna, giapponese, non è una ragazzina ma una signora di 43 anni, (Viva la maturità!) è stata arrestata.


In Olanda invece, nel 2007, due adolescenti di 14 e 15 anni sono stati condannati a 180 ore di lavoro socialmente utile per aver rubato due oggetti di un gioco di ruolo on-line.


Non si può attribuire ad internet la causa di queste follie, ma sicuramente fa riflettere che un furto di un oggetto virtuale è punibile come un furto e basta.
In molte occasioni i giochi on line hanno dei costi effettuati con denaro reale, quindi il furto di un bene virtuale è a tutti gli effetti un furto che comporta un danno reale.

Altra storia invece è quanto può costare un errore sul web. Un signore, in Germania, ha deciso di mettere all'asta il suo Yacht. Nulla di strano, se non fosse per il particolare che si è dimenticato di definire il prezzo minimo per l'offerta. Cosa gli è costato? Una "barca" di soldi! È infatti stato costretto a svenderla al prezzo di circa 22,50 € contro i suoi previsti 12mila euro.


Se volete restare aggiornati al mio blog, abbonatevi a questo
feed o a questo.

2 commenti:

antonella ha detto...

se si vuole parlare di nuovi usi e costumi sociali da attribuire alla diffusione del web, si può dire del dilagare delle porno vendette da parte di ex arrabbiati... è ora che che la legge provveda a colmare le lacune su molte nuove fattispecie

dany ha detto...

Ma purtroppo la Legge è sempre a doppio taglio, non sono d'accordo per troppe restrizioni al web, ma mi piacerebbe che ci fossero più "armi" per impedire che si possano subire abusi tramite il web. Qui l'argomento sarebbe lungo e se ne potrebbe fare un trattato. ;-)
Grazie per il commento e buona giornata.

sponsor

Hai P IVA? Chiamate e internet illimitati con wi-fi gratuito. Clicca qui